Una misura buona, pigiata, colma e traboccante 

E’ sempre una fatica. “Indispensabile – mi dico per giustificarmi –, devo pur provvedere alla cura quotidiana”. Vero, ma ogni volta è un pugno allo stomaco. Allora cerco di far presto, vado veloce, scelgo gli ambienti più piccoli, fuggo dalle ore di punta o, se non ho altra scelta, cerco di uscirne il prima possibile.

 

Il supermercato è il luogo-non luogo dove tutto è tanto ed è potenzialmente e apparentemente a disposizione di ognuno:

Cosa volesse dire risorgere

Il Vangelo narra l’episodio della trasfigurazione di Gesù. La sua umanità è trasformata e risplende di luce divina, di un fascino paradisiaco. Gesù proibisce ai discepoli di parlarne prima della sua risurrezione ed essi si domandano cosa significhi risorgere dai morti. Se essi l’hanno riferito significa che sono stati testimoni della risurrezione di Gesù.

Se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete?

Leggo nel dizionario che ricompensare ha etimologicamente a che fare con il “rimettere in equilibrio tramite un contrappeso”.
Ha un senso tutto ciò. Perché l’amore è un sentimento pesante, che ci sbilancia avvicinandoci agli altri. Il problema è che, sbilanciandosi, uno rischia di cadere e farsi male. Serve allora qualcun altro che, a sua volta, si sbilanci e ci rimetta in piedi.

Va’ prima a riconciliarti con il tuo fratello

Ero andato al cinema trascinato dal contagio degli amici, senza sapere bene cosa avrei visto. Le due vie del destino riecheggiava un genere romantico, certamente non mi sarei aspettato la storia di un ex prigioniero di guerra, torturato dalle truppe giapponesi durante la seconda guerra mondiale.

Sapete dare cose buone ai vostri figli

I fratelli Dardenne, l’anima contemporanea del cinema belga, hanno realizzato un film che s’intitola Il ragazzo con la bicicletta. Pur coinvolti dalla storia e dalla forza di Cyril, il protagonista dodicenne, questo film si guarda ugualmente con fatica. C’è quell’assurda sofferenza di dover accettare che un padre possa disfarsi del figlio.

Pare impossibile, perfino a Gesù. Eppure anche in casi assai meno gravi sappiamo che capita di non dare cose buone ai nostri figli.

Scegli il tuo banner e inseriscilo sul
tuo sito: diffondi Un attimo di Pace

banner 300x250px

scarica-app
ios-app
google-app


 

udp-widget


 

dillo-ai-tuoi-amici